novità in Google Alerts: era ora!

18 gennaio 2014

Google Alerts è uno strumento per ricevere ogni giorno via mail una selezione di informazioni su un tema scelto; si tratta probabilmente dell’utilità più negletta nel sistema big G nonché di quella più usata professionalmente, da giornalisti, curatori di contenuti, amministratori di comunità e chiunque debba monitorare la qualunque, dal proprio ombelico a una marca

forse perché è usato quasi esclusivamente da professionisti che sanno il fatto loro o lo imparano a botte d’improperi, è il servizio Google meno curato, con meno opzioni e minori – se non nulli – aggiornamenti

mi fa molto piacere dunque segnalare che da stamattina le solite mail d’alert hanno ricevuto una bella ripulita estetica e funzionale: in luogo dello snippet d’anteprima classico, identico a quello delle pagine di ricerca, troviamo titoli più grandi adatti a una lettura mobile, un riassunto molto più conciso, tre bottoni social per condividere su G+, FB e Twitter e una funzione “segnala come irrilevante”, oltre a un’eventuale miniatura immagine

esempio di snippet dai risultati di Google Alert rinnovato

se l’intoduzione dei tasti di sharing, in un’epoca in cui li trovi ormai anche sulle scatole dei biscotti, è semplicemente ovvia, oltre che in grave ritardo (però, si sono finalmente accorti che gli Alert vengono utilizzati per trovare contenuti da condividere online, forte, bravi, complimenti!) la novità potenzialmente più rilevante è la segnalazione… d’irrilevanza

se infatti fino ad non esisteva altro metodo che essere un ninja booleano per scremare e perfezionare le query (ecco un’ottima guida di Francesco Gavello sugli operatori avanzati) la nuova funzione promette un assaggio di web semantico, qualora l’algoritmo di ottimizzazione dei risultati ex post renda davvero migliori e più puntuali i successivi invii; promette bene, staremo a vedere, anche se una funzione di undo sarebbe gradita, nella spoglia pagina vecchio stile di avvenuta ricezione del feedback

One Response to “novità in Google Alerts: era ora!”


  1. […] sull’argomento Google Alerts per segnalare un problema d’ottimizzazione dei risultati piuttosto bizzarro, legato […]


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: