sobriety is the new glitter

5 dicembre 2011

paradosso del giorno: in rete ci si distingue davvero mediante l’uniformità

ricercare e presumere un’originalità per risaltare è controproducente: meglio conformarsi a prassi consolidate che permettono un’indicizzazione e una reperibilità maggiore

uniformità, dunque, come portato di una sobrietà operativa e fattuale

mi spiego con un esempio
anni fa, il mio primo esperimento con l’etichettatura, le tag, fu sul mio account delicious: creai un gran numero d’etichette che tornassero utili alle mie ricerche, salvo poi accorgermi che sono di scarsa quando non nulla rilevanza nelle ricerche altrui, vuoi per taluni termini non diffusi o di nuovo conio, per la sintassi composta, o per la lingua scelta, italiana dunque minoritaria, ove l’inglese e parole chiave semplici e dirette avrebbero aiutato a rendere davvero sociale, utile il mio operato, dunque rilevante e rispettato me

il danno fatto è rimasto, peraltro, ché proprio non me la son sentita, non ho voluto mai dedicare il gran tempo necessario a smontare e ricondizionare tutto l’ambaradan

col tempo, e grazie a un periodo di lontananza dalla cittadinanza digitale attiva, ho capito quale rischio sia, per chi ama la parola sonante, la battuta effettuosa, applicare queste prassi, consentite in corpo post, agli apparati; qui stesso, il giorno d’apertura, avevo concepito le schede – about, altrove, ecc. – in modo molto più gradasso poi, in un secondo tempo, le ho asciugate, arrendendomi all’about ove avevo scritto “circa me”, pur senza lasciar del tutto il campo, come dimostra il “creature” che ho sostituito al più logico “portfolio”

tuttavia, mi sono permesso questo svarione perché do un’importanza relativa alla SEO, per questa sezione, che considero destinata a chi fisicamente vorrà cercare qualcosa su di me, piuttosto che capitare per caso su quanto da me scritto su un qualsiasi argomento

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: